Donne, decentralizzazione e spinta economica mondiale: la risposta degli esperti

Ecco cosa pensano gli esperti del settore delle criptovalute e blockchain sul ruolo delle donne nello spazio fintech e nello sviluppo economico globale.

La recessione economica del 2008-2009 ha portato all’invenzione di Bitcoin ( BTC ), creando un nuovissimo sistema finanziario che ora sta crescendo e sviluppandosi rapidamente

All’epoca, la Harvard Business Review pubblicava un articolo intitolato „The Female Economy“, sottolineando che circa 20 trilioni di dollari della spesa annuale dei consumatori nel mondo erano controllati da donne e „Quella cifra potrebbe salire fino a 28 trilioni di dollari nei prossimi cinque anni.“

Sempre nel 2009, Claire Shipman e Katty Kay hanno pubblicato il libro Womenomics: Write Your Own Rules for Success . Sebbene il termine „womenomics“ e il concetto stesso siano stati articolati per la prima volta nel 1999 da Kathy Matsui, vicepresidente di Goldman Sachs Japan, Shipman e Kay hanno introdotto questo concetto al pubblico statunitense nel 2009, il che indicava chiaramente l’importante cambiamento di paradigma nel nostro società.

Sono passati più di due decenni da quando Bitcoin Revolution ha introdotto la womenomics, e sta diventando più chiaro che mai che le donne ora guidano e svolgono un ruolo cruciale nello sviluppo dell’economia mondiale.

Ad esempio, la Cina ha prodotto il maggior numero di miliardarie autodidatta e il Giappone ha superato l‘ Europa e gli Stati Uniti nella partecipazione al lavoro femminile

Nel frattempo, la situazione è tutt’altro che perfetta. Lo squilibrio di genere è ancora enormemente enorme, soprattutto nel settore economico. Come indicato dal „Global Gender Gap Report 2020“ del World Economic Forum, le disparità finanziarie stanno aumentando, „con un deterioramento della situazione che costringe la parità di genere a un modesto 57,8%, che nel tempo rappresenta ben 257 anni prima che la parità di genere possa essere raggiunta“.

Sebbene ci siano indicazioni di tendenze positive nel colmare il divario di genere all’interno dello spazio crittografico e blockchain e nel muoversi verso la diversità e l’inclusione, uno squilibrio di genere critico nel mondo delle criptovalute è stato rivelato dai nuovi dati di eToro, che mostrano che dall’inizio del Nel 2021, solo il 12% dei trader Ether ( ETH ) e il 15% dei trader Bitcoin sono donne.